Vaginite: sintomi, cause e trattamenti

  • Un cambiamento nei livelli ormonali, che potrebbe essere causato da gravidanza, allattamento o menopausa

  • Assunzione di antibiotici o pillole di steroidi

  • Una malattia di base

  • Avere un infezione a trasmissione sessuale (STI)

  • Infezione vaginale

  • Douching vaginale

  • Usare saponi, lozioni o bagnoschiuma profumati

  • Avere il diabete difficile da controllare

  • utilizzando orale controllo delle nascite o un dispositivo intrauterino ( GIUDICE )

Hai la vaginite?

La vaginite è il termine per infiammazione o infezione della vagina. I sintomi saranno diversi a seconda della causa sottostante. Alcune persone potrebbero anche non avere sintomi.

I sintomi comuni della vaginite sono:

  • Prurito e bruciore

  • Perdite vaginali anomale

  • Odore vaginale sgradevole (odore vaginale)

  • Noduli vaginali, protuberanze o eruzioni cutanee

Alcune persone hanno sintomi che cambiano in momenti diversi del mese in linea con il ciclo mestruale. Potresti voler monitorare i tuoi sintomi rispetto al tuo ciclo mestruale per vedere se noti uno schema. Ad esempio, potresti avere bruciore vaginale e prurito ogni mese nella stessa fase del ciclo. O forse i tuoi sintomi peggiorano appena prima o durante il sanguinamento mestruale. È anche possibile che i sintomi possano migliorare durante i giorni di sanguinamento.

Sapere come si sente e come odora la tua vagina sana ed essere in sintonia con come le tue perdite vaginali variano durante il mese, ti aiuterà a individuare quando le cose non vanno bene. Una vagina sana non dovrebbe essere pruriginosa o scomoda.

Prurito vaginale

Il prurito vaginale può essere causato da irritanti chimici, infezioni da lieviti e alcune condizioni della pelle. La pelle che riveste la vagina è costituita dalle stesse cellule che costituiscono la pelle ovunque. Arrossamento vaginale, gonfiore della vulva (labbra della vagina) e persino un'eruzione cutanea spesso accompagnano il prurito vaginale. Anche il prurito vaginale che non è dovuto a un'infezione è comune. Può essere causato da una reazione a qualcosa con cui la tua vagina è entrata in contatto, come:

  • Sapone profumato

  • Lavaggio del corpo

  • lozioni

  • Tamponi o assorbenti

Perdite vaginali

Un cambiamento nella quantità, nel colore o nella consistenza delle perdite vaginali potrebbe essere un segno che la tua salute vaginale ha bisogno di attenzione. Se hai anche prurito, disagio e un cambiamento nel tuo normale odore vaginale, c'è una buona possibilità che tu abbia la vaginite. Altre cause di perdite vaginali anormali sono le malattie sessualmente trasmissibili o, raramente, il cancro del collo dell'utero.

Odore vaginale

Ogni vagina ha il suo odore unico che varia durante il mese e con l'attività e le stagioni. Probabilmente hai familiarità con ciò che è normale per te. Un cambiamento nell'odore vaginale - a qualcosa di abbastanza sgradevole - è tipico di un'infezione vaginale sottostante causata da uno squilibrio del pH.

Noduli e protuberanze vaginali

Grumi e protuberanze vaginali possono essere normali ma non dovrebbero causare dolore o sanguinamento. Un nuovo nodulo o protuberanza, o un cambiamento nelle dimensioni, nella consistenza o nell'aspetto di un nodulo esistente, dovrebbe sempre essere esaminato. Le possibili cause sono una cisti infetta, una IST o persino il cancro.

Se temi di avere un'infezione vaginale, dovresti consultare il tuo medico per ottenere una valutazione completa e un esame fisico.

Quali sono le cause della vaginite?

La vaginite è più spesso causata da uno squilibrio di lieviti e batteri che vivono nella vagina. Quando l'equilibrio è disturbato e il pH vaginale cambia, diventa possibile che una famiglia di microbi cresca e si moltiplichi, perdendo equilibrio con le altre. Questo provoca un'infezione.

La maggior parte delle cause di vaginite sono causate da uno di questi tipi di infezioni o infiammazioni:

  • Vaginosi batterica

  • candidosi

  • Trichomonas

Altre cause di vaginite non infettiva sono:

  • Atrofia vaginale (sindrome genitourinaria della menopausa)

  • Vaginite infiammatoria desquamativa

È possibile avere più di una causa di vaginite contemporaneamente.

La vaginite di solito non è contagiosa, sebbene a volte l'infezione sottostante è trasmessa attraverso il sesso. Non puoi ottenere la vaginite da:

  • Sedili WC

  • Bagni pubblici

  • Piscine

  • biancheria da letto

Vaginosi batterica

Che cos'è?

La vaginosi batterica, nota anche come BV, è un'infezione batterica della vagina ed è causata da uno squilibrio del pH. È legato all'essere sessualmente attivi, ma non puoi prenderlo dal sesso. Tuttavia, non è noto cosa causi specificamente BV e come si diffonda, sebbene sia comunemente collegato a irrigazioni e avendo più partner sessuali .

Quanto è comune?

È il più comune infezione vaginale che colpisce persone con anatomia femminile di età compresa tra 15 e 44 anni. Gli studi hanno dimostrato che circa 29% delle donne sono colpite.

Come ti fa sentire?

Molte persone con BV non hanno sintomi. Quando lo fanno, si presentano con:

olmesartan medoxomil e idroclorotiazide
  • Scarico anormale

  • Bruciore vaginale

  • Irritazione

  • Un forte odore vaginale simile al pesce, in genere dopo il sesso

Puoi testarlo?

Gli operatori sanitari diagnosticano la BV prelevando un campione di fluido vaginale ed esaminandolo al microscopio in clinica o inviandolo per il test.

Candidosi

Che cos'è?

La candidosi vaginale, nota anche come mughetto, è un'infezione da lievito della vagina causata da un certo tipo di lievito, chiamato Candida.

Quanto è comune?

All'incirca venti% delle persone con anatomia femminile ha una Candida sana nella vagina. Tuttavia, circa 55% di queste persone avrà un'infezione all'età di 25 anni e circa 9% segnalare 4 o più episodi all'anno.

Come ti fa sentire?

La candidosi si presenta con sintomi per lo più lievi, come:

In alcuni, può presentarsi gravemente con gonfiore vaginale, arrossamento e persino crepe sulla pelle. È associato a certi condizioni , Compreso:

  • Diabete

  • Gravidanza

  • Uso di antibiotici

  • Un sistema immunitario indebolito

Puoi testarlo?

Gli operatori sanitari diagnosticano la candidosi prelevando un campione di perdite vaginali ed esaminandolo al microscopio in clinica o inviandolo per una coltura di funghi o lieviti. È disponibile anche il test del DNA per aiutare a identificare alcune specie di lievito.

tricomoniasi

Che cos'è?

La tricomoniasi è un'infezione a trasmissione sessuale curabile causata da un parassita chiamato Trichomonas. Può aumentare la diffusione e la trasmissione di altre malattie sessualmente trasmissibili, come la gonorrea e la clamidia, nelle persone sessualmente attive.

Quanto è comune?

Colpisce circa 3% di persone con anatomia femminile. Gli studi hanno notato che solo circa dal 26% al 30% presente con sintomi.

Come ti fa sentire?

La maggior parte delle persone infette da Trichomonas non ha alcun sintomo, ma quando lo fa, si presenta con:

  • Una perdita vaginale anormale

  • Bruciore vaginale

  • Prurito

  • dolore

  • Bruciore con la minzione

Può anche causare infiammazioni genitali che potrebbero aumentare la diffusione dell'HIV.

Puoi testarlo?

È difficile diagnosticare la tricomoniasi sulla base dei soli sintomi. Gli operatori sanitari diagnosticano la tricomoniasi prelevando un campione di perdite vaginali ed esaminandolo al microscopio in clinica o inviandolo per il test del DNA. I partner sessuali di persone con diagnosi di tricomoniasi devono essere trattati.

Annuncio pubblicitario Annuncio pubblicitario

Come alleviare i sintomi della vaginite?

Il miglior trattamento per i tuoi sintomi sarà determinato dalla causa della vaginite e dai sintomi che stai riscontrando. Il trattamento può presentarsi in diverse forme.

Potrebbe essere un:

  • Pillola

  • crema vaginale

  • Gel vaginale

  • O una combinazione

Ti consigliamo di seguire le istruzioni fornite dal tuo fornitore o farmacista. Soprattutto con gli antibiotici, l'intero ciclo di trattamento assicurerà che l'infezione scompaia e sia meno probabile che si ripresenti.

La vaginite andrà via da sola?

Ripeto, dipende dalla causa. La vaginite causata da BV in genere scompare da sola senza trattamento. Se la BV sta causando sintomi fastidiosi, come irritazione vaginale, dolore o bruciore, gli antibiotici sono una buona opzione.

Una lieve infezione da lievito può scomparire da sola, ma trattarla può fornire un sollievo più rapido. Se un'infezione da lievito non viene trattata, ci sono buone probabilità che i sintomi continuino a colpirti o tornino.

La tricomoniasi deve essere sempre trattata anche se non si hanno sintomi. Anche il tuo partner dovrà essere curato. L'uso del preservativo ogni volta che fai sesso può ridurre le possibilità di contrarre la tricomoniasi.

Come viene trattata la vaginosi batterica?

La vaginosi batterica viene trattata con una comune pillola antibiotica chiamata metronidazolo. Bere alcolici con le pillole di metronidazolo ti darà mal di stomaco e vomito, quindi è meglio evitare l'alcol fino ad almeno 24 ore dopo aver terminato il corso. Un altro trattamento comune è la clindamicina vaginale, una crema vaginale antibiotica, che ha meno effetti collaterali e viene assorbita direttamente nel corpo.

Come viene trattata la candidosi vaginale?

La candidosi vaginale viene solitamente trattata facilmente con una crema antimicotica vaginale da banco, come Monistat (clotrimazolo). Una pillola antimicotica orale è disponibile su prescrizione medica (fluconazolo) che viene assunta in dose singola per bocca. Per le infezioni gravi, un ciclo di trattamento più lungo con una pillola antimicotica come il fluconazolo o l'itraconazolo di solito funziona. Vaginale acido borico e vaginale flucitosina può essere usato da solo o in combinazione con farmaci orali e antimicotici. I partner sessuali raramente hanno bisogno di essere trattati.

Come si cura la tricomoniasi?

La tricomoniasi viene trattata con un comune antibiotico orale chiamato metronidazolo o tinidazolo. Eventuali partner sessuali recenti dovrebbero anche ricevere un trattamento con antibiotici. I tuoi attuali partner sessuali dovrebbero essere trattati con te per prevenire la reinfezione. È una buona idea evitare di fare di nuovo sesso fino a quando i tuoi partner sessuali non vengono trattati e tutti i sintomi sono scomparsi. Ricordati di fare il check-out dopo 3 mesi per assicurarti che l'infezione sia scomparsa e che tu non sia stato infettato di nuovo.

Prevenire le vaginiti ricorrenti

Di 8% delle persone avrà sintomi di vaginite che ritornano dopo il trattamento o che non migliorano con il trattamento. Il modo migliore per prevenire le vaginiti ricorrenti è prendere buona cura della tua salute vaginale e vulvare. Durante la doccia o il bagno, non usare saponi aggressivi e profumati sopra, intorno o all'interno della vulva, poiché possono alterare lo speciale equilibrio del pH lì. Infatti, è sufficiente semplicemente pulire con acqua tiepida intorno e tra le pieghe della pelle intorno alla vagina. Non usare sapone o detergenti all'interno della vagina stessa o intorno alle aperture vaginali e uretrali. Irritare queste aree sensibili le rende solo più inclini alle infezioni.

Grafico di anatomia vaginale. Dall'alto verso il basso, vengono etichettati la vulva, il clitoride, le grandi labbra, l'uretra, le piccole labbra, l'apertura vaginale, il perineo e l'ano.

Migliorare la salute vaginale

Una buona igiene genitale e un sesso sicuro sono essenziali per mantenere sana la tua vagina. È anche possibile che alcuni alimenti possano contribuire a infezioni vaginali ricorrenti.

Buona cura vaginale

Mantieni la tua vagina asciutta e priva di sostanze irritanti. Ecco alcuni top Consigli :

  • Usa solo acqua calda per mantenere pulita la vagina.

  • Se hai bisogno di usare il sapone sui tuoi genitali, usane uno delicato e inodore.

  • Evita di fare la doccia.

  • Evita gli spray femminili e le polveri profumate.

  • Scegli biancheria intima di cotone al 100% che mantenga la vagina asciutta ed evita materiali come nylon e rayon.

  • Cambia regolarmente assorbenti e assorbenti.

  • Evita gli indumenti stretti.

Abitudini sessuali sane e sicure

  • Assicurati che il tuo partner usi un preservativo se ha un pene.

  • Evita di fare sesso se hai sintomi di vaginite.

Annuncio pubblicitario Annuncio pubblicitario

Vaginite e gravidanza

Le donne incinte sono suscettibili a determinati tipi di vaginite. A seconda dell'infezione, può causare problemi di salute per la gravidanza.

In che modo la BV può influenzare la gravidanza?

Il CDC stima che circa 25% delle persone in gravidanza ottiene BV. Le persone in gravidanza sono a rischio di contrarre la VB a causa dei cambiamenti ormonali che si verificano durante la gravidanza. Hanno maggiori probabilità di avere bambini a rischio di precoce o nascita precoce e basso peso alla nascita (meno di 5,5 libbre alla nascita) rispetto a quelli che non hanno BV durante la gravidanza. Nascere presto o troppo piccolo può causare problemi di salute al tuo bambino. È importante trattare la BV in questa popolazione.

In che modo la candidosi vaginale può influenzare la gravidanza?

L'aumento degli estrogeni durante la gravidanza può alterare il sano equilibrio dei microbi nella vagina. Ciò può causare una crescita eccessiva di lievito, che non danneggerà te o il tuo bambino. Le infezioni da lieviti possono essere trattate in sicurezza con una crema antimicotica da banco o su prescrizione o con supposte vaginali. Assicurati di controllare prima con il tuo provider! Un farmaco antimicotico orale, il fluconazolo, non è generalmente raccomandato per le donne in gravidanza. Alcuni ricerca suggerisce che potrebbe causare difetti alla nascita nei bambini esposti a dosi elevate.

In che modo la tricomoniasi può influenzare la gravidanza?

I bambini di donne in gravidanza con trichomonas sono a rischio di parto prematuro o prematuro e basso peso alla nascita. C'è limitato prova dimostrando che il trattamento con metronidazolo orale può o meno prevenire questi rischi durante la gravidanza. Sono necessari studi più ampi per studiare l'associazione.

Tieni a mente

Non tutti i casi di vaginite sono causati da un'infezione vaginale sottostante. Esistono tipi di infiammazione non infettivi, come l'atrofia vaginale e la vaginite infiammatoria desquamativa. Diversi trattamenti funzionano per diversi tipi di vaginite.

Terapia per vaginiti non infettive

Il trattamento dipenderà dalla causa.

  1. L'atrofia vaginale (sindrome genito-urinaria della menopausa) viene trattata con non-hormonal e ormonale terapie. I trattamenti non ormonali di prima linea includono lubrificanti vaginali, creme idratanti e attività sessuale di routine. I trattamenti ormonali includono preparazioni di estrogeni vaginali a basso dosaggio disponibili in creme, compresse e anelli.

  2. La vaginite infiammatoria desquamativa è poco conosciuta. Alcuni studi hanno mostrato un miglioramento dei sintomi con l'applicazione topica di clindamicina o steroidi. Tuttavia, la durata del trattamento, i tipi e i dosaggi non sono noti.

Maggiori informazioni e risorse

Raccomandato