Come fare un autoesame per il cancro al seno?

  • Le mammografie di screening sono il modo migliore per diagnosticare il cancro al seno nelle prime fasi. La diagnosi precoce ha importanti implicazioni per il trattamento e la prognosi.

  • Le organizzazioni di esperti hanno diverse raccomandazioni sul ruolo dell'autoesame del seno nello screening del cancro. Ma sono tutti d'accordo sul fatto che gli auto-esami promuovono la consapevolezza generale della salute del seno.

  • Per le donne che scelgono di eseguire l'autoesame a casa, esistono tecniche specifiche che facilitano l'individuazione di un possibile tumore.

Un ritratto di una giovane donna in una giornata ventosa.

recep-bg/E+ tramite Getty Images


Sommario

Diagnosi precoce Come fare l'autoesame Linee guida per esperti Quando fare l'autoesame? Prossimi passi Linea di fondo Riferimenti
Annuncio pubblicitario Annuncio pubblicitario

Il cancro al seno è il secondo tipo di cancro più comune nelle donne. Circa 1 donna su 8 verrà diagnosticata la malattia nel corso della loro vita. Le mammografie di routine sono il modo migliore per rilevare il cancro al seno nelle prime fasi. Ma gli auto-esami sono anche una parte importante della salute del seno. Questo inizia con la conoscenza del tuo corpo e di ciò che è normale per te.

generico per il controllo delle nascite yasmin

Ti guideremo attraverso il modo migliore per esaminare il tuo seno per eventuali grumi o protuberanze anormali. In questo modo non devi fare affidamento esclusivamente su mammografie annuali per sapere se qualcosa deve essere controllato.

L'importanza della diagnosi precoce

Le mammografie possono rilevare il cancro al seno nelle prime fasi e spesso prima che qualcosa si senta anormale nel seno. Ma ciò non significa che non sia importante e utile eseguire regolari autoesami del seno a casa. Di fatto, circa il 40% delle donne ha rilevato il cancro al seno in questo modo.

La diagnosi precoce del cancro al seno è importante: le prove cliniche hanno dimostrato che il trattamento precoce può migliorare le possibilità di sopravvivenza . Inoltre, una diagnosi precoce si traduce spesso in un corso di trattamento più breve e più facile. Ad esempio, la chirurgia e le radiazioni a volte possono trattare un piccolo tumore senza la necessità di chemioterapia che potrebbero richiedere alcuni tumori in fase avanzata.

Gli auto-esami sono un ottimo strumento per aiutare con la diagnosi precoce. Ma non dovrebbero essere usati da soli. È importante assicurarsi di sottoporsi alle mammografie oltre a eseguire gli auto-esami.

Come eseguire un autoesame un passo alla volta

Ci sono molti modi diversi per eseguire un autoesame. Abbiamo utilizzato le informazioni di esperti di Breastcancer.org e il Fondazione nazionale per il cancro al seno per creare una semplice guida passo passo per guidarti attraverso il processo.

farmaci per la pressione sanguigna gravidanza

Indipendentemente dall'approccio adottato, è importante essere accurati e sistematici. È anche fondamentale esaminare sia il seno che le aree che lo circondano per cercare grumi o linfonodi anormali.

Primo passo

Il primo passo è sentire il seno con le dita. La doccia è un comodo punto di partenza. Fornisce uno spazio libero da distrazioni - e vestiti - in modo che tu possa familiarizzare con il tuo corpo. Questo passaggio comporta esplorazione con le tue mani , così l'acqua della doccia aiuta a rendere il seno scivoloso e più facile da sentire. Ecco i passaggi iniziali:

  • Inizia usando la mano sinistra per prendere a coppa il seno destro.

  • Usando la mano destra, inizia a muovere le dita con piccoli movimenti circolari su tutta la superficie del seno a coppa. Cerca di identificare eventuali differenze nella densità di ciascun seno. È perfettamente normale avere un seno di dimensioni leggermente diverse, ma dovresti notare eventuali altre differenze.

  • Aumenta la pressione sulle dita in modo da poter raggiungere i tessuti più profondi dentro e intorno al seno, comprese le ascelle. Prendi nota se avverti dolore, noduli o aree di gonfiore mentre senti gli strati più profondi del seno e le aree circostanti.

  • Assicurati di sentire anche intorno al capezzolo. Inizia dal centro e cerchia verso l'esterno .

  • Una volta che hai finito con un lato, esegui la stessa azione sull'altro.

Assicurati di coprire il intero seno dall'alto verso il basso, così come da sinistra a destra. È possibile utilizzare diverse tecniche per eseguire l'esame. Ma è molto importante coprire il più possibile sia il seno che i tessuti circostanti.

Passo due

Per questo passaggio, eseguirai un esame visivo del tuo seno. Quindi è importante usa uno specchio abbastanza grande in modo che mostri tutta la parte superiore del corpo. Segui questi passi:

  • Stai dritto e guarda lo specchio con le mani appoggiate sui fianchi.

  • Guarda il tuo seno per vedere se noti qualcosa di diverso nelle sue dimensioni, forma o colore. Prestare molta attenzione per verificare eventuali grumi in uno o entrambi i seni e cercare le increspature della pelle. Cerca anche eruzioni cutanee o arrossamenti sulla pelle vicino al seno.

    diclofenac sodico a rilascio ritardato 75 mg
  • Alza le mani sopra la testa. Quando lo fai, controlla eventuali perdite che provengono dai capezzoli o differenze nelle dimensioni o nella forma dei capezzoli.

Fase tre

Il passo finale dell'esame è sentire il seno mentre sei sdraiato. Questo può aiutarti a rilevare i cambiamenti che potrebbero essere stati difficili da sentire stando in piedi. Ecco alcuni suggerimenti:

  • Trova una superficie morbida e piana e sdraiarsi . Un letto funziona bene.

  • Metti il ​​braccio sinistro sotto la testa, con il gomito rilassato di lato.

    cibi ricchi di colesterolo da evitare
  • Come nel primo passaggio, usa la mano destra per sentire il seno sinistro usando gli stessi movimenti circolari. Esamina anche le ascelle e le aree che circondano il seno.

  • Esegui le stesse azioni sul seno destro, usando la mano sinistra.

Per riassumere, assicurati di controllare eventuali anomalie nel seno, seguendo la guida dei passaggi uno e due.

Tutti e tre questi passaggi sono importanti per esaminare completamente il seno. L'utilizzo dell'esplorazione visiva e tattile in diverse posizioni può aiutarti a rilevare eventuali cambiamenti nelle dimensioni o nella densità del seno da diverse angolazioni.

Annuncio pubblicitario Annuncio pubblicitario

Quanto spesso è necessario fare l'autoesame?

Esperti tutti d'accordo che le mammografie sono gli strumenti più efficaci per la rilevazione del cancro al seno. Ma c'è qualche disaccordo sul fatto che un esame clinico del seno o un autoesame debba far parte di questo processo di screening. Questo controversia e le opinioni divergenti tra gli esperti si riducono a due punti:

1) Con il miglioramento della tecnologia della mammografia, non ci sono prove evidenti che gli esami del seno migliorino ulteriormente i tassi di rilevamento.

2) È comune sentire normali noduli durante gli esami del seno. Quindi c'è qualche preoccupazione che gli esami del seno possano portare a test non necessari di noduli non cancerosi.

L'American College of Obstetricians and Gynecologists (ACOG), ad esempio, raccomanda che gli esami clinici annuali del seno siano un opzione per le donne a partire dai 25 anni, se lo desiderano. D'altra parte, il Società americana del cancro (ACS), non raccomanda gli esami del seno come strumento di screening.

Per le donne con un rischio medio (non elevato) di cancro al seno, entrambe le società raccomandano che lo screening mammografico possa essere offerto a partire dall'età di 40 anni. Per quelle a rischio più elevato di cancro al seno, lo screening dovrebbe iniziare all'età di 30 anni.

Donne considerate alto rischio includere quelli con una storia familiare, come le madri che hanno avuto il cancro al seno e coloro che sono risultati positivi per le mutazioni del gene BRCA1/2. Anche altri fattori come etnia, età e peso possono influenzare il rischio.

Sebbene gli autoesami non siano formalmente raccomandati per le donne a rischio medio, sia l'ACOG che l'ACS raccomandano che tutte le donne debbano essere consigliate sul seno autocoscienza . Ciò significa avere familiarità con l'aspetto e la sensazione del tuo seno normalmente e vedere un fornitore quando qualcosa sembra diverso.

Quando dovresti fare gli auto-esami?

Se esegui autoesami a casa, è importante prendere in considerazione i tuoi cicli mensili. I cambiamenti ormonali durante le mestruazioni possono influenzare le dimensioni e la densità del seno. Intorno al periodo delle mestruazioni, il seno è più tenero e può sembrare più grumoso. Quindi è meglio esaminare il seno 7-10 giorni dopo le mestruazioni ogni mese.

Molte donne usano app o calendari per tenere traccia dei loro cicli mestruali. Quindi puoi adottare lo stesso approccio per ottenere un programma regolare di autoesame.

Se hai cicli irregolari o non hai le mestruazioni, prova a scegliere qualcosa di facile da ricordare, come il primo o il quindicesimo del mese. Quindi programmalo e imposta un promemoria per ogni mese.

È anche importante tenere a mente che il tuo corpo e il tuo seno cambia con l'invecchiamento a causa delle fluttuazioni ormonali . La menopausa e altri cambiamenti nella riproduzione, come l'uso di determinati periodi di controllo delle nascite, influiscono sulla salute del seno.

quale piano Medicare copre i farmaci da prescrizione?

Autoesami nelle donne in gravidanza o allattamento

Gli ormoni associati alla gravidanza e all'allattamento possono influenzare sia le dimensioni che il forma del seno. L'allattamento può anche portare naturalmente a noduli al seno o perdite anormali. Questo può rendere più difficile rilevare il cancro al seno durante gli esami. Per questa ragione, molte persone aspettano fino a dopo la gravidanza per programmare una mammografia. Ma questo può aumentare il rischio di una diagnosi ritardata del cancro al seno.

Se pensi di essere incinta, o stai allattando e senti un nodulo durante un autoesame, è meglio consultare il tuo fornitore piuttosto che aspettare.

Cosa fare se si trova un nodulo

Se trovi anomalie da un autoesame, non farti prendere dal panico. Grumi e protuberanze al seno sono comuni e possono essere normali. Il prossimo passo è fissare un appuntamento con il tuo fornitore di cure primarie. Possono esaminare il tuo seno e aiutarti a capire se è necessario eseguire ulteriori test.

Annuncio pubblicitario Annuncio pubblicitario

La linea di fondo

Anche se il cancro al seno non può essere sempre prevenuto, la diagnosi precoce è sotto il tuo controllo. Le mammografie di screening regolari sono il modo migliore per rilevare il cancro al seno nelle prime fasi. Ma anche l'autoesame del seno può essere utile. È importante avere familiarità con il tuo seno in modo da poter dire se c'è un nodulo che sembra anormale. Se noti cambiamenti nella sensazione o nell'aspetto del tuo seno, contatta il tuo fornitore. Possono aiutare a determinare se è necessario eseguire più test.

Raccomandato