La Vagina Sana

Una guida per prenderti cura della tua vagina

Scritto da Camille Moreno, DO, NCMP | Recensito da Sophie Vergnaud, MD 18 febbraio 2021

La vagina normale

Una vagina sana è composta da microbi sani e malsani che vivono in armonia.

Che aspetto ha una vagina sana?

Una vagina sana può sembrare diversa per tutti! Le vagine differiscono in:

Per sapere che aspetto ha una vagina sana, prenditi del tempo per conoscere la tua.

Un cesto di frutta assortita. Al centro c'è una papaia tagliata a metà.

Sommario

Nozioni di base Cura vaginale Prodotti vaginali Preoccupazioni comuni Riferimenti
Annuncio pubblicitario Annuncio pubblicitario

Conosci la tua vagina

Puoi metterti a tuo agio con la tua vagina facendo un autoesame con uno specchio portatile. Inizia con le labbra esterne ed interne della vagina, le pieghe carnose della pelle che circondano l'apertura vaginale. Questi sono chiamati le labbra o la vulva e possono variare di colore, che va dal rosa al marrone scuro al nero. Controllare per qualsiasi:

  • Granuli

  • dossi

  • piaghe

  • eruzioni cutanee

Più spesso fai un autoesame, meglio saprai cosa è normale per te.

1 donna su 4 non so dove sia la loro vagina.

Il clitoride è un tessuto spugnoso situato nella parte superiore della vulva (verso la parte anteriore del corpo), dove si incontrano le labbra interne. Si gonfia quando sei eccitato.

All'interno delle labbra interne, ci sono due fori:

  1. Nella parte anteriore, proprio sotto il clitoride, c'è una piccola apertura chiamata uretra. È da qui che fai pipì.

  2. Dietro l'uretra c'è l'apertura vaginale più grande. Nella maggior parte delle persone, la vagina è la connessione tra l'utero e l'esterno. È qui che il sangue mestruale esce dal tuo corpo, dove possono avvenire i rapporti sessuali e da dove nascono i bambini.

L'apertura anale è più indietro, tra i glutei. È l'ultima parte del retto, dove le feci lasciano il corpo.

Grafico di anatomia vaginale. Dall'alto verso il basso, vengono etichettati la vulva, il clitoride, le grandi labbra, l'uretra, le piccole labbra, l'apertura vaginale, il perineo e l'ano.

Che odore ha una vagina sana?

Tutte le vagine sane hanno un odore. L'odore di ogni vagina è unico e varia a seconda della fase del ciclo mestruale in cui ti trovi. Può anche essere influenzato dalle tue pratiche di igiene personale. L'odore vaginale può avere un odore diverso quando c'è un'infezione vaginale sottostante, chiamata vaginite. Nella maggior parte dei casi, l'odore vaginale avrà un cattivo odore durante un'infezione. L'odore a volte può essere descritto come di pesce o di marcio. Sapere l'odore tipico della tua vagina ti aiuterà a riconoscere quando le cose non vanno bene.

Esistono perdite vaginali sane?

Alcune perdite vaginali sono normali. Le perdite vaginali sane sono generalmente chiare o bianche e inodore. A seconda della fase del ciclo mestruale, le perdite vaginali possono essere sottili o dense. Ad esempio, al di fuori del sanguinamento mestruale, le perdite vaginali sono generalmente dense e bianche. Proprio nel periodo dell'ovulazione, le perdite vaginali tendono ad essere chiare, mucose ed elastiche. Dopo il ciclo, le perdite vaginali diventano marroni mentre la tua vagina pulisce il sangue residuo. Potresti notare altre differenze nella tua dimissione legate al tuo metodo di controllo delle nascite e alla tua attività sessuale.

Un cambiamento nel normale schema del colore e dell'odore delle secrezioni potrebbe essere un segno di infezione o infiammazione nella vagina.

Che cos'è il pH vaginale e perché è importante?

L'ambiente acido della vagina la protegge dalle infezioni. Il pH è il numero che misura quanto è acido o alcalino (l'opposto di acido). Più basso è il numero di pH (7 e sotto), più qualcosa è acido. Numeri di pH più alti (7 e oltre) significano che qualcosa è alcalino.

Una vagina sana ha un pH di 4,5 o inferiore. Uno speciale equilibrio di microbi sani nella vagina aiuta a mantenerla acida per proteggersi dalle infezioni. Alcuni di questi microbi sani, chiamati batteri lattobacilli , mantenere la vagina acida producendo acido lattico e perossido di idrogeno. Se il pH della vagina diventa meno acido, di solito è un segno che non ci sono abbastanza microbi sani nella vagina per proteggerla da irritanti o infezioni.

L'estrogeno, uno degli ormoni sessuali femminili, incoraggia i lattobacilli sani e un pH acido nella vagina. Poiché i livelli di estrogeni e progesterone cambiano durante il ciclo mestruale e per tutta la vita, anche i livelli di estrogeni e progesterone cambiano livelli di batteri sani e il pH della vagina.

Anche l'irrigazione o il lavaggio dell'interno della vagina possono influenzare il pH vaginale. Ci sono alcuni detergenti e creme idratanti da banco che possono aiutare a mantenere un normale pH vaginale, se necessario, ma in generale, l'interno della tua vagina non ha bisogno di una pulizia attiva. Solo i genitali esterni devono essere lavati e acqua e sapone sono più che sufficienti.

Quali sono i segni e i sintomi di una vagina malsana?

Il delicato equilibrio dei microbi sani diventa squilibrato da:

  • Igiene impropria

  • Esposizione a una sostanza irritante o allergene

  • Aumento dello stress

  • Malattia

  • Sesso non sicuro

Quando ciò accade, si verificano diversi sintomi che possono suggerire che la tua vagina non è sana o che c'è un'infezione vaginale sottostante. Questi sintomi includono:

  • Prurito

  • bruciando

  • Perdite vaginali anomale

  • Dolore

  • Odore

  • Grumi/protuberanze

  • eruzioni cutanee

Prendersi cura della propria vagina

Mantenere la tua vagina sana non è difficile. Ma se non capisci come funziona la vagina, potresti disturbare il suo naturale benessere senza nemmeno saperlo.

Ecco alcuni consigli per una buona salute vaginale

  • Non grattarlo quando prude.

  • Non fare la doccia.

  • Indossa biancheria intima bianca, 100% cotone e abiti larghi. Evita nylon e rayon.

  • Evita salvaslip e perizoma.

  • Usa tamponi non profumati per il sanguinamento mestruale. Non lasciare gli assorbenti interni per più di 8 ore.

    appuntamento vaccino covid maryland
  • Usa un sapone delicato e inodore per la doccia e il bagno.

  • Evita i detersivi, le lenzuola per asciugatrici e gli ammorbidenti profumati.

  • Evita spray/deodoranti femminili, bagnoschiuma, oli da bagno, talco e polvere.

Come pulire la tua vagina?

La pulizia dei genitali dovrebbe far parte della tua routine quotidiana. Ma non è necessario pulire l'interno della vagina. Usando una piccola quantità di sapone e acqua calda, pulire le parti esterne ed interne della vulva. Usa la punta delle dita invece di un asciugamano, per evitare di irritare la pelle. Asciuga la vulva con un asciugamano morbido una volta che sei pulito.

La vagina è autopulente.

prendendo lexapro di notte

Dovresti anche pulire da davanti a dietro dopo aver usato il bagno. E come sempre, pratica il sesso sicuro usando il preservativo per evitare di contrarre o diffondere infezioni.

Prodotti vaginali

Non è necessario utilizzare prodotti vaginali per pulire la vagina. Meno è meglio quando si tratta di mantenere una buona igiene vaginale. Per le donne in menopausa preoccupate per i sintomi genitali tra cui secchezza vaginale, bruciore e irritazione, ci sono prodotti da banco che rinfrescano e idratano la vagina. Vengono in creme, gel e supposte vaginali. Le supposte vaginali (note anche come ovuli) sono farmaci solidi che vengono inseriti nella vagina con un applicatore vaginale.

Creme e gel idratanti vaginali e vulvari

  • Riempimento

  • Gyne-Moistrin

  • Crema da donna

  • Aloe Cadabra

  • V Magic

Inserti di acido ialuronico

  • revere

  • Hyalogyn

Supposte di vitamina E

  • Carlson chiave-mi

Oli naturali

  • Olio di cocco o olio d'oliva

Annuncio pubblicitario Annuncio pubblicitario

Ricevere aiuto

Se pensi di avere un'infezione vaginale, puoi scegliere di curarti con un rimedio casalingo. Questo può essere sicuro nelle seguenti situazioni:

  • I tuoi sintomi sono lievi e non hai febbre o brividi.

  • Non sei incinta.

  • Non hai una condizione medica di base che indebolisce il tuo sistema immunitario.

  • Hai avuto sintomi simili in passato e sai cosa fare.

  • Non pensi di poter avere un'infezione a trasmissione sessuale.

Dovresti vedere un operatore sanitario in queste circostanze:

  • I rimedi casalinghi hanno fallito.

  • Hai sintomi gravi o ricorrenti.

  • Hai febbre o dolore pelvico (basso ventre).

  • Pensi di poter avere un'infezione a trasmissione sessuale.

  • Non sei sicuro di quale sia il problema.

Se non disponi di un'assicurazione sanitaria o di un medico attivo, ci sono diversi servizi che possono fornire una consulenza e una prescrizione online.

Preoccupazioni comuni

Posso assumere integratori o probiotici per mantenere sana la mia vagina?

I probiotici possono aiutare a mantenere una vagina normale e sana. Possono anche aiutare nel trattamento dei cambiamenti nel pH vaginale, secondo alcuni studi . Non esiste una guida chiara su probiotici specifici, dosaggio o durata del trattamento. I probiotici sono organismi viventi che possono portare un beneficio per la salute al loro ospite . Di solito sono chiamati batteri buoni e possono essere trovati in alcuni cibi integrali e integratori alimentari. Gli studi scientifici sull'impatto dei probiotici sulla salute vaginale sono limitati e la maggior parte degli studi ha ricercato i batteri Lactobacillus.

Alcuni cibi possono mantenere sana la tua vagina?

Potresti aver sentito dire che seguire una dieta a basso contenuto di zucchero, yogurt vivo o assumere integratori probiotici è utile per prevenire le vaginiti ricorrenti. Sfortunatamente, non ci sono prove scientifiche serie a sostegno di questo.

Alcune persone potrebbero notare di avere sintomi di vaginite dopo aver consumato birra o cibi ricchi di zucchero raffinato, come pane, pasta o patate. Se questo è il tuo caso, non c'è niente di male nell'evitare quei cibi. Ma non esiste un legame provato tra questi alimenti e una vagina malsana.

La dieta migliore per la tua vagina è quella che fa bene a tutta la tua salute. Scegli una dieta nutriente ed equilibrata con molta frutta fresca, verdura e proteine. E lo yogurt vivo è ottimo, ma non gioverà né danneggerà in alcun modo il tuo microbioma vaginale.

Come scegliere un lubrificante vaginale

I lubrificanti vaginali possono aiutare a ridurre il dolore e la secchezza durante il sesso e possono persino rendere il sesso più piacevole. Possono ridurre l'attrito o lo sfregamento (sfregamento scomodo) tra la pelle vaginale e la parte del corpo o l'oggetto che stai inserendo nella vagina. Quando si sceglie un lubrificante , scegline uno privo di sostanze irritanti come:

Se stai cercando di rimanere incinta, chiedi al tuo medico se il lubrificante che stai usando è sicuro per il concepimento e la gravidanza.

Puoi scegliere tra uno dei seguenti consigli:

A base d'acqua

  • Roba scivolosa

  • Buon Amore Pulito

  • AH! SÌ

A base di silicone

  • Uberlube

  • liquido

A base di olio

  • Olio minerale

  • vaselina

  • Olio di cocco

È pericoloso fare sesso se hai la vaginite?

Fare sesso quando si ha la vaginite può essere doloroso e può peggiorare i sintomi. Il contatto e la penetrazione pelle a pelle possono aggravare il tessuto vaginale infiammato e causare gonfiore, prurito e irritazione peggiorati. Se hai un'infezione, come la vaginosi batterica o un'infezione a trasmissione sessuale, fare sesso può trasmettere l'infezione al tuo partner.

Raccomandato