Puoi sbarazzarti di un'infezione delle vie urinarie senza antibiotici?

Gli antibiotici sono il trattamento standard per le infezioni del tratto urinario (UTI), ma ci si potrebbe chiedere: è possibile eliminare un'infezione delle vie urinarie senza assumere un antibiotico?

Scritto da Sarah Gupta, MD | Recensito da Sophie Vergnaud, MD 15 dicembre 2020

La risposta breve... dipende...

Le infezioni del tratto urinario (UTI) sono infezioni estremamente comuni. Il tratto urinario è il sistema del tuo corpo per produrre ed eliminare l'urina. Se i batteri iniziano a crescere in questo sistema, può portare a un'infezione delle vie urinarie, che può causare dolore, minzione frequente e talvolta malattie anche più gravi.

Nella maggior parte dei casi, gli antibiotici sono necessario per trattare una UTI . Gli antibiotici uccidono i batteri che causano l'infezione e aiutano i sintomi a scomparire in 1 o 2 giorni. Infatti, poiché le infezioni delle vie urinarie sono così comuni, rappresentano fino a 20% di tutte le prescrizioni di antibiotici negli Stati Uniti — seconda solo alle infezioni respiratorie.

Giovane donna che beve una bottiglia d'acqua in un laboratorio di falegnameria.

vorDa/E+ tramite Getty Images


Sommario

Risposta breve Cosa sono le UTI? Risposta completa Come abbiamo deciso Tieni a mente Cosa c'è avanti? Maggiori informazioni Riferimenti

Perché fidarsi di noi?

Immagine

Il nostro autore:

Sarah Gupta, dottore in medicina

Sarah Gupta, MD, è un medico certificato. Oltre a una pratica clinica diversificata, il Dr. Gupta ha lavorato con una serie di aziende biotecnologiche all'avanguardia nell'innovazione medica e ha contribuito a sviluppare il primo test del microbioma vaginale al mondo a casa. Questa guida si basa sulle migliori informazioni sulle IVU disponibili nella letteratura internazionale.

A La ricerca è forte.Molti studi lo confermano.

La migliore ricerca di supporto

Come valutiamo la ricerca? Annuncio pubblicitario Annuncio pubblicitario

Ma anche se gli antibiotici funzionano bene, molte persone si chiedono se valga la pena provare prima a trattare un'infezione delle vie urinarie in altri modi. Forse non possono vedere il loro fornitore. Forse stanno prendendo in considerazione rimedi naturali. Oppure potrebbero essere preoccupati per l'abuso di antibiotici e sono preoccupati per gli effetti collaterali. Infine, molte persone vogliono sapere se va bene aspettare e vedere se l'UTI va via da solo.

Antibiotici per il trucco delle IVU 20% di tutte le prescrizioni di antibiotici negli Stati Uniti.

Ricorda: anche se circa un terzo delle infezioni delle vie urinarie può andare via da solo, gli antibiotici sono ancora il trattamento di riferimento, soprattutto se seiincintao in un altro gruppo ad alto rischio. Con tutto questo in mente, ecco una guida per comprendere i pro e i contro dell'attesa per iniziare un antibiotico e quali altri rimedi possono aiutare il tuo corpo a eliminare l'infezione.

Cosa sono le infezioni del tratto urinario (UTI) e chi dovrebbe prendersene cura?

Che cos'è un'infezione del tratto urinario?

Un UTI è un'infezione nel tuo tratto urinario , di solito causato da troppi batteri.

Il tratto urinario è il sistema del tuo corpo per produrre e rimuovere l'urina.

Questo tratto urinario comprende:

  • Reni: Gli organi che filtrano il sangue e producono l'urina

  • ureteri: I tubi che trasportano l'urina dai reni alla vescica

  • Vescia: L'organo che raccoglie e immagazzina l'urina finché non puoi andare in bagno

  • Uretra: Il tubo che trasporta l'urina dalla vescica all'esterno del corpo

  • Apertura esterna: L'apertura dove l'urina esce dal tuo corpo

Illustrazione di anatomia di reni, ureteri, vescica e uretra femminili (sinistra) e maschili (destra) Illustrazione di anatomia di reni, ureteri, vescica e uretra femminili (sinistra) e maschili (destra)

Le persone con tipicamente anatomia femminile hanno due aperture esterne: una per l'uscita dell'urina dal corpo (l'apertura uretrale) e un'altra per il sesso, le mestruazioni e il parto (la vagina). La maggior parte delle persone con un pene ha solo un'apertura esterna. Sia l'urina che lo sperma passano attraverso questa apertura.

La maggior parte delle infezioni delle vie urinarie sono causati da batteri chiamati E. coli. Questi batteri normalmente vivono in modo innocuo nell'intestino e nell'ano (da dove escono le feci). Ma se E. coli viaggia dall'ano all'uretra, può invadere il tratto urinario e iniziare a moltiplicarsi. L'infezione può diffondersi in tutto il tratto urinario. In rari casi, un'infezione delle vie urinarie può essere causata da altri tipi di batteri o funghi.

Esistono tre diversi tipi di UTI. Il nome dipende da dove si trova l'infezione:

  • Uretrite (infezione dell'uretra)

  • Cistite (infezione della vescica)

  • Pielonefrite (infezione renale)

Le infezioni delle vie urinarie portano a più di 8 milioni di visite cliniche all'anno negli Stati Uniti

I sintomi di un'infezione delle vie urinarie nella vescica o nell'uretra possono includere:

  • Dolore o bruciore durante la minzione

  • Dover urinare più spesso

  • Sentirsi come se la vescica fosse ancora piena dopo aver urinato

    pantoprazolo zolla dr 40
  • Urina torbida o maleodorante

  • Sangue nelle urine

  • Dolore nella parte bassa della pancia

  • Fatica o debolezza

  • Confusione (soprattutto nelle persone anziane)

Se la tua UTI si è diffusa ai reni, i sintomi possono includere:

  • Mal di schiena

  • Febbre e brividi

  • Nausea e vomito

Chi ottiene IVU?

Negli Stati Uniti, le IVU sono l'infezione più comune che non porta al ricovero in ospedale. In effetti, circa 60% di donne e 12% degli uomini avranno almeno un UTI durante la loro vita.

Sebbene chiunque, giovane o vecchio, possa contrarre un'infezione delle vie urinarie, alcune persone la contraggono più frequentemente di altre. La tua probabilità di contrarre un'infezione delle vie urinarie può essere influenzata dalla tua anatomia personale, dalla tua storia medica e dai tuoi comportamenti.

Ad esempio, le persone con vagine hanno maggiori probabilità di contrarre infezioni delle vie urinarie a causa della loro anatomia. In queste persone, l'uretra è molto vicina all'ano. Anche l'uretra è corta. Questo può facilitare la diffusione dei batteri. D'altra parte, nelle persone che hanno un pene, c'è più distanza tra l'ano, l'uretra e la vescica, quindi i batteri devono viaggiare ulteriormente per iniziare un'infezione.

Le persone con la vagina possono anche avere un rischio più elevato per UTI se:

  • sono incinta?

  • Sono sessualmente attivi

  • Ho attraversato la menopausa

  • Usa contraccettivi orali

  • Usa un diaframma o uno spermicida per il controllo delle nascite

  • Avere il diabete

  • Avere qualsiasi condizione che blocca il flusso di urina (come un ingrossamento della prostata o calcoli renali)

  • Avere un catetere (tubo per drenare l'urina), o di recente è stato rimosso un catetere

Certo gruppi di persone potrebbe anche avere maggiori probabilità di contrarre infezioni delle vie urinarie. Questo include le persone che sono:

  • transessuale: evitare il bagno, interventi chirurgici genitali e il rimbocco può aumentare il rischio di infezioni delle vie urinarie. Inoltre, alcune persone transgender potrebbero sentirsi a disagio nel discutere la propria salute del tratto urinario con un operatore sanitario.

  • Incinta: I cambiamenti ormonali e la pressione sulla vescica durante la gravidanza possono aumentare le probabilità di infezioni delle vie urinarie.

  • Post-menopausa: Livelli di estrogeni abbassati possono causare cambiamenti nell'uretra e nella vescica. Questi cambiamenti possono rendere più facile per batteri come E. coli causare un'infezione.

La risposta completa

Dovrei considerare di trattare la mia UTI senza antibiotici?

La linea di fondo: gli antibiotici sono consigliato se hai un'infezione delle vie urinarie. Nonostante decenni di ricerca, c'è nessuna prova certa che i trattamenti alternativi funzionano così come gli antibiotici per il trattamento di un'infezione delle vie urinarie.

la cefalexina è un antibiotico forte?

Gli antibiotici possono eliminare rapidamente i batteri e far scomparire i sintomi. La maggior parte delle persone con IVU si sente meglio solo 1 o 2 giorni dopo l'inizio degli antibiotici. Ma gli antibiotici possono averne un po' aspetti negativi . Possono causare effetti collaterali come:

  • Nausea

  • Diarrea

  • vomito

  • Eruzione cutanea

Alcune persone possono avere una reazione allergica o altre complicazioni potenzialmente letali. E l'uso eccessivo di antibiotici può anche avere gravi conseguenze conseguenze sulla salute pubblica .

Gli antibiotici causano infezioni da lieviti in fino al 22% di donne trattate per IVU

E anche se gli antibiotici sono efficaci nell'uccidere i batteri che causano l'infezione delle vie urinarie, a volte possono disturbare l'intestino e flora vaginale . Questo perché gli antibiotici non sono sempre selettivi su quali microrganismi uccidono, quindi possono distruggere i batteri buoni insieme a quelli cattivi. Questo può portare ad altri problemi di salute, come un'infezione da lievito o una grave diarrea. Di fatto, 22% delle donne che assumono antibiotici per un'infezione delle vie urinarie può sviluppare ainfezione da lievito.

Con tutto questo in mente, non sorprende che molte persone si chiedano se è possibile curare un'infezione delle vie urinarie senza antibiotici, soprattutto perché dal 25% al ​​42% delle IVU scompaiono da sole. Nel corso degli anni, i ricercatori si sono chiesti in particolare se i farmaci infiammatori non steroidei (FANS) potessero essere efficaci quanto gli antibiotici. I FANS sono farmaci da banco come l'ibuprofene (Advil) e il naprossene (Aleve). Sebbene i FANS non uccidano i batteri, possono aiutare a ridurre l'infiammazione, proprio come gli antibiotici.

A meta-analisi 2020 ha scoperto che i FANS potrebbero essere un'alternativa ragionevole agli antibiotici, purché si abbia solo un'infezione delle vie urinarie da lieve a moderata e nessun altro rischio o complicazione. Negli studi, gli antibiotici sembravano funzionare meglio dei FANS nei primi 3-4 giorni. Al giorno 7, non c'era alcuna differenza significativa tra i due. In altre parole, dopo una settimana, antibiotici e FANS sembravano funzionare ugualmente bene, sebbene gli antibiotici fossero decisamente più efficaci nell'eliminare rapidamente i sintomi.

Se hai un'infezione delle vie urinarie lieve, potresti considerare di sospendere gli antibiotici per un paio di giorni. Se i tuoi sintomi non iniziano a migliorare dopo un paio di giorni, puoi sempre pensare di iniziare un antibiotico.

Naturalmente, ci sono situazioni in cui non dovresti trattenere gli antibiotici. Può essere pericoloso posticipare il trattamento se si ha un'infezione grave. Parla subito con un operatore sanitario se uno di questi si applica a te:

Hai febbre, brividi, nausea, vomito o mal di schiena (questo potrebbe significare che l'infezione si è diffusa ai reni

  • Hai un forte dolore

  • Hai molto sangue nelle urine

  • In caso di dubbio, può essere utile rivolgersi a un fornitore per assistenza.

Ricorda: le infezioni delle vie urinarie sono comuni. Il tuo medico può aiutarti a capire se un antibiotico ha senso per te. Prendi in considerazione la possibilità di chiamare il tuo fornitore di cure primarie per assistenza o di fissare un appuntamento online lo stesso giorno con un fornitore virtuale a Care .

Ci sono rischi nel non trattare un'infezione delle vie urinarie con gli antibiotici?

Sì. La maggior parte delle infezioni delle vie urinarie non causa danni ai reni o altri problemi a lungo termine. Ma anche un'infezione delle vie urinarie lieve può causare dolore e disagio maggiori. E i sintomi dell'UTI possono anche interferire con la tua vita personale o farti perdere il lavoro.

In alcuni casi, se un'infezione delle vie urinarie lieve non viene trattata, può diffondersi ai reni. Nelle persone con una normale anatomia del tratto urinario, questo sembra accadere in circa Due% di casi. Ma se i tuoi reni sono infetti, è possibile che lo siano danneggiato , soprattutto se l'infezione non è adeguatamente trattata. E in alcuni casi, i batteri possono diffondersi oltre il tratto urinario, infettando il sangue o altri tessuti del corpo. Questo può portare a una situazione pericolosa per la vita o addirittura alla morte.

Alcuni gruppi di persone hanno maggiori probabilità di avere complicazioni con un'infezione delle vie urinarie. Queste persone dovrebbero parlare con un operatore sanitario il prima possibile se hanno sintomi di IVU.

Le complicazioni sono più probabili nelle persone che:

  • sono incinta?

  • Siamoimmunocompromesso

  • Avere un pene

  • Avere una prostata ingrossata o problemi a svuotare la vescica

  • Hai una storia di calcoli renali o problemi ai reni

  • Avere il diabete

  • Avere un catetere o stent ureterale

Quali sono le mie opzioni per il trattamento dell'UTI a casa?

Se scegli di curare la tua IVU a casa per un paio di giorni, fai il possibile per aiutare il tuo corpo a rimanere in salute e combattere l'infezione. Qui ce ne sono alcuni strategie casalinghe che può aiutare con la tua UTI:

  • Rimani idratato: Bere molti liquidi aiuta il corpo a produrre l'urina. Questo può eliminare i batteri dal tratto urinario. I liquidi ti mantengono anche idratato, il che è utile per combattere un'infezione. Evita i liquidi che potrebbero irritare la vescica, come alcol e caffeina.

  • Urinare frequentemente: Andare spesso in bagno può aiutare a eliminare i batteri dalla vescica e dall'uretra.

  • Usa il calore: Il calore delicato può ridurre il dolore addominale e il disagio. Considera l'uso di una borsa dell'acqua calda o di un termoforo sulla parte inferiore della pancia.

Anche i farmaci da banco possono aiutare a migliorare i sintomi. Sebbene nessuno di questi farmaci curerà un'infezione delle vie urinarie, possono aiutarti a sentirti meglio mentre il tuo corpo sta eliminando l'infezione (da solo o con antibiotici). Le opzioni includono:

  • FANS (Advil, Aleve): I farmaci antinfiammatori non steroidei, come Advil e Aleve, possono ridurre il dolore e l'infiammazione.

  • fenazopiridina cloridrato ( Azo , Uristat): Questi farmaci leniscono le pareti dell'uretra e della vescica, riducendo il dolore, il bruciore e il disagio. Nota che questi farmaci dovrebbero non essere utilizzato per più di 2 giorni senza parlare con il tuo provider. Usarli più a lungo potrebbe coprire i sintomi di un'infezione più grave.

  • Acetaminofene (Tilenolo): Questo farmaco può aiutare a ridurre il dolore delle vie urinarie.

Ricorda, se i tuoi sintomi stanno peggiorando (o non stanno migliorando dopo 2 o 3 giorni), dovresti considerare di parlare con un operatore sanitario per iniziare gli antibiotici. Sebbene i rimedi casalinghi possano aiutarti a sentirti meglio, e forse anche aiutare a incoraggiare l'UTI ad andare via da solo, nessuno di questi è una cura per un'UTI attiva. Se prendi un antibiotico, questi rimedi possono comunque essere utili, specialmente mentre aspetti da 1 a 2 giorni prima che l'antibiotico abbia effetto.

Esistono rimedi naturali per il trattamento dell'UTI?

Molte persone sono curiose di sapere se alimenti e integratori possono aiutare a curare un'infezione delle vie urinarie a casa. Sebbene non tutti questi rimedi abbiano prove a sostegno, molti sono relativamente a basso rischio. Quindi, se ritieni che siano utili per te, o se hai avuto un'esperienza positiva in passato, potrebbe essere sicuro andare avanti e provarli.

Tieni presente che le vitamine e gli integratori non sono regolamentati dalla FDA, quindi vale la pena verificare con un laboratorio indipendente per aiutarti a scegliere un prodotto sicuro ed efficace. Dovresti anche consultare un operatore sanitario prima di assumere qualsiasi integratore su base regolare, soprattutto se sei incinta, prendi altri farmaci o soffri di qualsiasi condizione di salute.

Succo e prodotti di mirtillo rosso

Che cos'è?

Il mirtillo rosso è un noto rimedio popolare. Può aiutare a prevenire batteri dall'attaccarsi alle pareti del tratto urinario e contiene sostanze che potrebbero agire come antibiotici naturali .

Funziona?

Sfortunatamente, c'è solo nessuna buona prova quel mirtillo rosso può aiutare a far scomparire un'infezione delle vie urinarie attiva. Inoltre, non sempre funziona bene per prevenire UTI. Tuttavia, alcuni esperti continuano a farlo consiglio il mirtillo rosso . Potrebbe avere altri benefici per la salute, anche se non è direttamente utile per il trattamento dell'UTI. Può incoraggiare la crescita di batteri sani e rafforzare il sistema immunitario. È anche considerato un rimedio abbastanza a basso rischio, in altre parole, non è probabile che arrechi alcun danno.

Buono a sapersi

Il mirtillo rosso è disponibile come integratore o può essere consumato come alimento o succo. Se stai considerando il mirtillo rosso, assicurati di trovare un'opzione a basso contenuto di zucchero per il massimo beneficio.

Lactobacillus probiotici

Che cos'è?

Lactobacillus è un batteri utili che si trova normalmente nella zona genitale. Può rendere difficile la crescita di batteri nocivi come E. coli nel tratto urinario. Il lattobacillo può anche impedire all'E. coli di attaccarsi e attaccarsi alle pareti del tratto urinario. Alcune persone pensano che questo potrebbe rendere più facile per il tuo corpo eliminare l'infezione.

Funziona?

Sfortunatamente, non ci sono prove chiare che il Lactobacillus possa far scomparire un'infezione delle vie urinarie o prevenire IVU ricorrenti: sono necessarie ulteriori ricerche in questo settore. Ma tieni presente: se tu fare finiscono per prendere un antibiotico, prendere Lactobacillus allo stesso tempo può aiutare a ridurre al minimo gli effetti collaterali (come diarrea ).

Buono a sapersi

Lactobacillus è disponibile come integratore. Si trova anche in alimenti fermentati come yogurt, kefir e kimchi. Cerca alimenti refrigerati ed etichettati come contenenti probiotici vivi.

Vitamina C (acido ascorbico)

Che cos'è?

La vitamina C può modificare il pH delle urine, rendendole più acide. Questo potrebbe aiutare a uccidere i batteri nocivi come E. coli.

Funziona?

Non è chiaro. Ci sono stati solo pochi studi su vitamina C e IVU, con risultati contrastanti. Ma provare la vitamina C con moderazione può essere ragionevole, soprattutto perché può anche aiutare riparare i tessuti del corpo e rafforzare il sistema immunitario .

Buono a sapersi

La vitamina C può essere assunta come integratore. Si trova anche in molti frutti e verdure, come agrumi, peperoni, broccoli e pomodori.

D-mannosio

Che cos'è?

Il D-mannosio è un carboidrato presente in frutta e verdura. Può impedire a E. coli di attaccarsi alle pareti del tratto urinario.

Funziona?

Sebbene i risultati siano contrastanti su come tratta le UTI attive, uno studio pilota pubblicato nel 2016 ha mostrato risultati promettenti . E un'ampia meta-analisi del 2020 ha suggerito che anche il D-mannosio potrebbe essere utile per prevenire IVU ricorrenti .

Buono a sapersi

Il D-mannosio è disponibile come integratore e si trova anche in frutta e verdura come pomodori, mele, mirtilli e arance.

uva ursina

Che cos'è?

Uva-ursi è un farmaco a base di erbe che può aumentare la minzione, ridurre l'infiammazione e ridurre i batteri nocivi.

Funziona?

Non è chiaro. In Europa , è disponibile come farmaco da prescrizione e da banco per il trattamento dei sintomi delle infezioni delle vie urinarie. Ma in un studio 2019 dell'estratto di uva-ursi come alternativa agli antibiotici, l'erba non ha avuto un grande impatto sui sintomi dell'UTI.

Buono a sapersi

Uva-ursi è disponibile sotto forma di foglia schiacciata o polvere e può essere assunto sotto forma di pillola o tè. Tieni presente che questo integratore può essere tossico e contiene una sostanza chimica che può danneggiare il fegato: parla con il tuo fornitore prima di usarlo.

Canephron N

Che cos'è?

Canephron N è un integratore a base di erbe tedesco che contiene rosmarino, radice di levistico e centauro. È approvato in 28 paesi per il trattamento e la prevenzione delle IVU. Può aiutare a eliminare i batteri nocivi, ridurre l'infiammazione e alleviare il dolore e i crampi.

Funziona?

Canephron N può essere utile per il trattamento di alcune infezioni del tratto urinario. Negli ultimi due anni, ha ricevuto più attenzione come potenziale alternativa agli antibiotici . In un piccolo studio, 71% delle persone con IVU è migliorato se trattato con Canephron N. E in un recente grande studio di oltre 600 donne, Canephron N sembrava funzionare bene come un antibiotico, con meno effetti collaterali.

Buono a sapersi

Canephron N è disponibile in compresse. Si può trovare nei negozi specializzati negli Stati Uniti.

Altri alimenti

Alcune persone credono che i seguenti alimenti siano utili nel trattamento della loro IVU:

  • Aglio

  • Rafano

  • Nasturzio

  • Aceto di mele

  • Aceto di riso

Sfortunatamente, non ci sono prove che questi alimenti possano curare o prevenire un'infezione delle vie urinarie. Ma, come il mirtillo rosso, questi alimenti non sembrano avere molti rischi. Quindi, se ritieni che siano d'aiuto, va bene provarli con moderazione.

Quanto durerà una IVU senza antibiotici?

Molte volte un UTI andrà via da solo. Infatti, in diversi studi su donne con sintomi di IVU, dal 25% al ​​50% ha ottenuto meglio entro una settimana — senza antibiotici. Ma sfortunatamente, è difficile prevedere quanto tempo impiegherà la tua UTI a scomparire e se scomparirà completamente. E per molte persone, i sintomi sono semplicemente troppo scomodi per aspettare e vedere.

Come posso prevenire le IVU in futuro?

Se hai avuto un'infezione delle vie urinarie in passato, c'è la possibilità che ne avrai un'altra in futuro. In effetti, circa a Terzo delle donne con IVU ne avrà un'altra entro 6 mesi. Quindi, cosa puoi fare per aiutare a prevenire le infezioni delle vie urinarie? Beh, per fortuna ce ne sono tanti strategie non farmacologiche che può aiutare a prevenire il ripetersi di IVU.

Ecco alcune idee che possono aiutare a prevenire le infezioni delle vie urinarie:

  • Rimani idratato

  • Riduci l'assunzione di caffè, alcol e bevande zuccherate

  • Evita di fare la doccia

  • Evita di usare prodotti mestruali profumati

    viagra che cos'è?
  • Usa un sapone delicato (o no) quando pulisci l'area genitale

  • Pulisci dalla parte anteriore a quella posteriore quando usi il bagno

  • Cambia spesso gli assorbenti mestruali e per l'incontinenza

  • Svuota la vescica dopo il sesso

  • Usa solo mani pulite o giocattoli sessuali sui tuoi genitali (soprattutto se hanno toccato l'ano o la zona anale)

  • Evitare l'uso di spermicidi

  • Mantieni un peso corporeo sano

I vantaggi si possono trovare anche nell'assunzione di un supplemento giornaliero come:

  • Mirtillo rosso

  • Probiotici

  • Vitamina D

  • D-mannosio

E in alcuni casi, il tuo medico potrebbe effettivamente suggerire antibiotici per prevenire IVU, soprattutto se le contrai frequentemente. Nelle persone che hanno attraversato la menopausa, anche la terapia ormonale (estrogeni) può aiutare a proteggere contro le infezioni delle vie urinarie incoraggiando la crescita del Lactobacillus.

Annuncio pubblicitario Annuncio pubblicitario

Come abbiamo deciso

Abbiamo risposto a questa domanda rivedendo le linee guida sul trattamento per le IVU non complicate dal Collegio Americano di Ostetrici e Ginecologi (ACOG) e il Accademia americana dei medici di famiglia (AAFP). Abbiamo anche preso in considerazione i consigli e le linee guida pubblici forniti da altre associazioni mediche rispettate, nonché un'ampia gamma di pubblicazioni scientifiche. In particolare, a Revisione della letteratura 2014 su approcci alternativi per il trattamento di IVU non complicate e a meta-analisi 2020 sull'efficacia dei FANS sono stati particolarmente utili.

Il Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti Ufficio per la salute delle donne e il Istituto Nazionale Diabete e Malattie Digestive e Renali (NIDDK) erano eccellenti fonti di informazioni utili per il paziente sull'anatomia del tratto urinario e sulla patogenesi e trattamento delle UTI, così come lo era il Fondazione per la cura dell'urologia . Il Rete nazionale per la salute delle donne era anche una risorsa preziosa per considerazioni speciali in alcune popolazioni (ad esempio, le donne trans).

Tieni a mente

Quando decidi se usare gli antibiotici, tieni presente che alcune persone sono più a rischio di complicanze. Ad esempio, le persone in gravidanza hanno maggiori probabilità di contrarre infezioni delle vie urinarie a causa dei cambiamenti ormonali e del peso del bambino che esercita una pressione sulla vescica. E un'infezione delle vie urinarie durante la gravidanza può aumentare il rischio per un parto prematuro, basso peso alla nascita e morte fetale. Con questo in mente, se sei incinta e pensi di avere un'infezione delle vie urinarie, parla con il tuo medico del miglior trattamento per te e il tuo bambino. Il tuo provider può anche aiutarti a capire quale trattamenti non antibiotici può essere tranquillamente utilizzato durante la gravidanza.

Le infezioni delle vie urinarie sono comuni nei neonati e nei bambini, in particolare nelle ragazze. Le infezioni delle vie urinarie nei neonati e nei bambini possono apparire diverse rispetto agli adulti; la febbre a volte è l'unico sintomo. Se temi che il tuo bambino o bambino possa avere un'infezione delle vie urinarie, parlane con il pediatra il prima possibile. Possono aiutarti a capire il pro e contro dell'uso di antibiotici e se sono un adeguata trattamento per il tuo bambino.

Se ho bisogno di antibiotici, posso ottenere una prescrizione senza consultare un fornitore?

Se hai bisogno di antibiotici, dovrai parlare con un operatore sanitario per ottenere una prescrizione. Gli antibiotici non sono disponibili senza prescrizione medica negli Stati Uniti. Il tuo medico ti parlerà della tua storia medica e dei sintomi attuali. In alcuni casi, possono raccogliere un campione di urina per testare batteri o altre infezioni, specialmente se tu non ho avuto un'UTI prima di.

Se questa è la tua prima UTI o sei a rischio di un'infezione a trasmissione sessuale (STI), potrebbe essere utile vedere un medico di persona per un esame fisico. In ufficio, un fornitore può eseguire test per altre condizioni (come la vaginosi batterica o un'infezione da lievito). Questi possono aiutare a determinare se hai un'infezione delle vie urinarie o qualcos'altro.

Ma in alcuni casi, il tuo fornitore potrebbe darti antibiotici dopo una telefonata o una chat video. Se sei un paziente affermato, potrebbero essere disposti a richiedere una prescrizione per un antibiotico per te, specialmente se hai già avuto un'infezione delle vie urinarie. Potrebbero anche essere in grado di fornirti consulenza medica al telefono.

Un'altra opzione è quella di vedere un provider online. Esistono molte opzioni di telemedicina per la diagnosi e il trattamento delle IVU, tra cui Care . Puoi anche guardarti intorno presso il Telehealth Marketplace , dove puoi confrontare i fornitori di telemedicina in base a:

  • Il tuo stato di salute

  • Il tuo stato di residenza

  • Se la tua assicurazione è accettata

  • Se le prescrizioni sono disponibili tramite posta

Se le finanze sono una sfida, puoi cercare a clinica gratuita nella tua zona. Molte cliniche gratuite offrono opzioni di telemedicina durante la pandemia di COVID-19. Genitorialità pianificata offre anche visite di telemedicina a basso costo o gratuite in molte aree.

Cosa c'è avanti?

I trattamenti per le infezioni delle vie urinarie in futuro potrebbero concentrarsi su una salute microbioma vaginale . Il microbioma è un insieme di microrganismi che vivono all'interno e sul corpo (compresi i genitali). Questi microrganismi possono influenzare il modo in cui i batteri nocivi crescono e si diffondono nel tratto urinario. Probiotici orali (microrganismi vivi) o vaginali supposte potrebbe presto essere una nuova alternativa agli antibiotici.

batteriofagi potrebbe anche essere un'opzione in futuro. Proprio come gli antibiotici, i batteriofagi possono eliminare i batteri nocivi nel tratto urinario, ma con un attacco più mirato. Ciò significa che un trattamento con batteriofagi potrebbe potenzialmente avere meno effetti collaterali e rischi rispetto a un antibiotico tradizionale.

Annuncio pubblicitario Annuncio pubblicitario

Maggiori informazioni e risorse

Raccomandato