Fumare marijuana può causare il cancro ai polmoni o qualsiasi altro tipo di cancro?

Punti chiave:

  • Fumare cannabis o marijuana può causare danni ai polmoni e aumentare il rischio di cancro ai polmoni.

  • Il modo in cui usi la cannabis è importante e il fumo probabilmente comporta il rischio più elevato.

  • La cannabis può anche fornire alcuni benefici per la salute, in particolare per i malati di cancro.

Appunti Annuncio pubblicitario Annuncio pubblicitario

Fumare cannabis (nota anche come marijuana) può aumentare il rischio di malattie polmonari e cancro ai polmoni nel tempo. Sebbene ci siano molti prodotti a base di cannabis là fuori, il profilo di rischio più elevato sembra essere il fumo.

puoi liberarti dell'uti senza antibiotici?

Allo stesso tempo, la cannabis ha potenziali effetti antitumorali. E ci sono altri potenziali benefici per la salute, in particolare per i sintomi o gli effetti collaterali che i malati di cancro possono comunemente sperimentare.

Continua a leggere per saperne di più sulla complicata (e ancora sconosciuta) relazione tra cannabis e cancro.

Mi verrà il cancro ai polmoni fumando marijuana?

Sappiamo che l'uso pesante di cannabis può aumentare il rischio di cancro ai polmoni . Uno studio di 40 anni ha dimostrato che l'uso pesante di cannabis era associato a più del doppio del rischio di sviluppare il cancro ai polmoni. Non sappiamo quali siano gli effetti a lungo termine del consumo leggero o occasionale di cannabis.

Ma sappiamo che inspirare qualunque il fumo può essere dannoso per i polmoni: il materiale bruciato crea sostanze chimiche tossiche e cancerogene e l'inalazione può causare danni.

Fumare marijuana vs fumare tabacco

Sappiamo che la cannabis fumata, proprio come il tabacco fumato, contiene sostanze chimiche cancerogene . Il rischio dipende da quanto e quanto spesso fumi. La cannabis può essere fumata in modo diverso dal tabacco, portando a diversi effetti sui polmoni. Ad esempio, i consumatori di cannabis spesso inalano più profondamente e trattengono il respiro più a lungo, il che potrebbe potenzialmente creare più esposizione alle tossine durante l'uso.

È interessante notare, tuttavia, che gli studi suggeriscono che, rispetto al fumo di tabacco, il fumo di cannabis non sembra essere ad alto rischio di danni ai polmoni .

In che modo la marijuana influisce sui miei polmoni?

Fumare cannabis danni il delicato rivestimento cellulare delle vie aeree, ed è porta a sintomi come tosse cronica, aumento della produzione di muco e bronchite acuta. Con il tempo, questo danno porta a cambiamenti infiammatori e può aumentare il rischio di cancro ai polmoni.

Inoltre, fumare marijuana Maggio indebolire il sistema immunitario e potenzialmente aumentare il rischio di infezioni respiratorie.

Rischi del fumo di marijuana di seconda mano

Il fumo di marijuana di seconda mano contiene le stesse sostanze chimiche tossiche del fumo da soli, quindi l'esposizione comporta lo stesso rischio. Sebbene non disponiamo ancora di dati sull'impatto che ciò potrebbe avere, è particolarmente preoccupante per popolazioni a rischio come i bambini o quelli con altre condizioni mediche croniche.

Che dire dei prodotti a base di marijuana da svapare, ingeriti e topici?

Sappiamo che fumare cannabis espone una persona a più tossine rispetto allo svapo o all'uso orale. L'uso di un vaporizzatore può essere un alternativa più sicura al fumo.

Tuttavia, lo svapo ha dei rischi simile alle sigarette elettroniche, compresi i sintomi respiratori e l'esposizione tossica. C'è anche il preoccupazione sulle lesioni polmonari associate all'uso di sigarette elettroniche o svapo (VALUTARE) collegato a vitamina E acetato in questi prodotti.

C'è una ricerca limitata sul rischio di cancro con altre forme di cannabis come ingeribili o topici. Il poche prove che abbiamo suggerisce che il vapore e la cannabis orale sono meno rischiosi del fumo. Ma sono necessarie ulteriori ricerche.

Annuncio pubblicitario Annuncio pubblicitario

La marijuana aumenta il mio rischio di sviluppare altri tumori?

Da quando si fuma tabacco aumenta il rischio di altri tumori come il cancro alla testa, al collo e all'esofago, è ragionevole chiedersi se anche fumare cannabis possa aumentare il rischio di questi tumori .

La linea di fondo è che non lo sappiamo A quest'ora. Sono ancora necessari studi a lungo termine su questo. Alcuni dati molto limitati suggeriscono una possibile associazione tra l'uso di cannabis e alcuni tumori testicolari . Ancora una volta, tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per rispondere davvero a questo.

La marijuana ha proprietà antitumorali?

Una domanda interessante che risale quasi 50 anni è se la cannabis potrebbe avere proprietà antitumorali . La cannabis può davvero aiutare a prevenire la crescita del tumore? Gli scienziati hanno osservato che le sostanze chimiche nella cannabis hanno rallentato o fermato la crescita del cancro in laboratorio . L'impatto che questo potrebbe avere sul cancro nelle persone è ancora sconosciuto.

Una meta-analisi del 2020 suggerisce che l'uso di cannabis può essere associato a tassi ridotti di molti tumori. Ma ci sono ancora dati limitati per trarre una conclusione forte su questo.

In che modo la marijuana può aiutare i malati di cancro?

La cannabis potrebbe averne un po' benefici medici per i malati di cancro . Man mano che diventa legale in più stati e vengono emerse ricerche su potenziali benefici per la salute, molti si rivolgono alla cannabis per aiutare con i seguenti sintomi:

  • Dolore cronico

  • Nausea e vomito

  • Appetito e aumento di peso

  • Ansia

  • Depressione

  • Insonnia

Esistono già due farmaci approvati dalla FDA che contengono sostanze chimiche THC e/o CBD della cannabis e possono essere utilizzati per i pazienti con nausea, vomito e perdita di peso a causa del trattamento del cancro:

  • Dronabinolo (Marinolo)

  • Nabilone (Cesamet)

C'è un altro prodotto chiamato nabiximols (Sativex), che contiene sia THC che CBD ed è usato per il dolore associato al cancro. Attualmente non è approvato per l'uso negli Stati Uniti, ma è disponibile in Canada, Messico e alcuni paesi europei.

La linea di fondo

Fumare cannabis comporta rischi noti, tra cui danni ai polmoni e un possibile aumento del rischio di cancro ai polmoni. Sebbene ci siano molti modi per usare la cannabis, il fumo è probabilmente il più rischioso quando si tratta di rischio di cancro ai polmoni. La ricerca sulla cannabis è limitata, ma è chiaro che cannabis e cancro hanno una relazione complessa. Sebbene la cannabis abbia proprietà antitumorali promettenti negli studi di laboratorio, non è chiaro come questi effetti si manifestino nelle persone che vivono con il cancro. C'è un elenco crescente dei potenziali benefici medici della cannabis, inclusi il dolore e la nausea legati al cancro.

il vaccino è gratis senza assicurazione

Se tu o qualcuno che conosci lotta con l'uso di sostanze, è disponibile un aiuto. Chiamata La linea di assistenza nazionale di SAMHSA in 1-800-662-AIUTO (4357) per conoscere le risorse nella tua zona.

Raccomandato